Caffè, i benefici per la salute

Se temete che il caffè possa farvi male, tranquillizzatevi: la scienza ci dice che qualche tazzina al giorno può essere un autentico toccasana.

A quanto pare tanti miti e luoghi comuni sul caffè e sui presunti danni che arrecherebbe alla nostra salute vanno sfatati: numerose ricerche scientifiche attestano i tanti benefici che il caffè apporta al nostro organismo.

Ma andiamo con ordine.

Bere fino a quattro o cinque tazzine al giorno riduce la mortalità cardiovascolare.

Il risultato non è legato alla presenza di caffeina, ma alle moltissime sostanze antiossidanti che sono contenute nel chicco di caffè.

Non solo. Per lo stesso motivo (la ricchezza di sostanze antiossidanti) una ricerca condotta negli Stati Uniti rivela che anche la mortalità per tumore si riduce significativamente. In particolare, bere caffè può limitare il rischio di cancro nell’apparato digerente e al fegato, come evidenzia un’altra ricerca pubblicata sulla rivista scientifica Food Research International e realizzata dall’Università Statale di San Paolo del Brasile e dell’Università di Granada.

Anche il collegamento tra caffè e insonnia è un luogo comune da sfatare, perché una ricerca estesa a oltre 10.000 individui ha dimostrato che “chi assume caffè, sul lungo periodo, ha meno ansia, dorme meglio, non ha la pressione più alta rispetto a chi non lo beve”. 

Infine, il caffè può essere d’aiuto ai malati di Parkinson: i ricercatori del Rutgers Robert Wood Johnson Medical School Institute si sono accorti che la caffeina, combinata insieme ad un altro composto presente nei grani di caffè, può rallentare il processo di degenerazione cerebrale. 

Insomma, una tazzina può trasformarsi in un efficace scudo protettivo per la nostra salute. E, in generale, in un vero e proprio toccasana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *