Vending e previsioni del tempo.

I capricci del meteo influenzano l’umore, i programmi di viaggio, ma anche i consumi di bevande durate la pausa caffè.

Una volta si ascoltava la versione ufficiale dopo il telegiornale in TV. Oggi le previsioni del meteo sono ovunque: siti internet dedicati, webcam, app di ogni genere. In qualunque momento della giornata, più e più volte, possiamo controllare l’andamento del tempo.

Peccato però che quest’ultimo sia sempre più imprevedibile, tanto da catapultare i distributori automatici nel ciclone di una vera e propria inversione di tendenza. Le continue piogge e un’estate tutt’altro che torrida, infatti, si sono tradotte in un significativo aumento dei consumi delle bevande calde. Pochi succhi, bibite o tè freddi ma una sfilata di caffè, cappuccini e tè fumanti! Davvero un insolito cambio di direzione, soprattutto per chi si occupa degli approvvigionamenti dei distributori automatici.

Le follie del meteo danno vita ad una concatenazione di eventi che ha effetti molto lontani rispetto al luogo in cui si sono generati. Prendiamo le nocciole ad esempio, ingrediente di moltissimi snack. In Turchia, uno dei principali produttori al mondo, la primavera segnata da frequenti gelate ha danneggiato i raccolti, facendo schizzare il prezzo di 1 kg di nocciole da 3,5 Euro a 6 Euro! Impatterà anche sulla nostra barretta al cioccolato?

Viene da sorridere all’idea ma se, come sostiene Wikipedia, la resilienza è la capacità di far fronte in maniera positiva agli eventi traumatici, non c’è dubbio che anche i distributori automatici debbano dotarsi di una grande scorta di questa virtù!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *